FAQs

Raccolta di risposte alle domande che ci vengono poste più spesso dai nostri clienti.


Materiali utilizzati

ABS acrilonitrile-butadiene-stirolo
ASA acrilonitrile-stirolo-acrilato
EVA Capolimero etilene venilacetato
PA Poliammide-Nylon
PBT polibutilentereftalato
PC policarbonato
PC-ABS miscela di policarbonato e acrilonitrile-butadiene-stirolo
PE polietilene
PET polietilentereftalato
PETG polietilentereftalato glicole modificato
PMMA polimetilmetacrilato
PP polipropilene
PS polistirolo-polistirene
PVC policloruro di vinile
PVCE policloruro di vinile espanso
SAN stiroloacrilonitrile
TPE gomme termoplastiche
TPU poliuretano termoplastico

MATERIALE BIODEGRADABILI

Per ulteriori specifiche sui materiali e relative schede tecniche è necessario effettuale l’accesso all’area riservata.



Glossario

CO-DESIGN
Progettazione collaborativa tra il committente e l’ azienda.

PROGETTAZIONE
L’attività che sta alla base della costruzione /realizzazione di qualsiasi oggetto complesso.

STAMPI
È una matrice che viene appositamente progettata come utensile nei processi di produzione.

PRODUZIONE
Insieme delle operazioni attraverso le quali beni e risorse primarie vengono trasformati o modificati.

LEAN PRODUCTION
Il termine produzione snella (dall'inglese lean manufacturing o lean production) identifica una filosofia industriale ispirata al Toyota Production System, che mira a minimizzare gli sprechi fino ad annullarli.
Il processo produttivo, quindi, viene trattato in modo globale al fine di ridurre al massimo la complessità della produzione puntando sulla sua flessibilità coinvolgendo fin dall'inizio tutte le funzioni aziendali.

ESTRUSIONE
L’estrusione consiste essenzialmente nel forzare per compressione il materiale, allo stato pastoso, a passare attraverso una sagoma detta “matrice” o “filiera”, che riproduce la forma esterna del pezzo che si vuole ottenere.

CO-ESTRUSIONE
Variante dell’estrusione, la co-estrusione è un processo in cui si lavorano contemporaneamente materiali diversi che escono dalla matrice accoppiati.

MATERIALI TERMOPLASTICI
Le materie plastiche sono plasmabili ovvero si possono formare e stampare facilmente. Esse però si differenziano in materiali che non sono reticolati e possono essere formati una seconda volta chiamati TERMOPLASTICI, e materiali reticolati che non possono più essere formati chiamati TERMOINDURENTI.

MATERIALI RETICOLATI
I materiali reticolati subiscono un processo mediante il quale le catene polimeriche vanno incontro ad una reazione che crea dei legami fra diverse catene creando una più grande molecola. Un’applicazione conosciuta è il processo di reticolazione delle gomme che viene detto vulcanizzazione.

SEMILAVORATI
Con il termine semilavorato o prodotto intermedio si intende un particolare prodotto che necessita di ulteriori lavorazioni per essere commercializzato come prodotto finale. In altre parole, il semilavorato non ha altra funzione che non sia la sua successiva lavorazione.

ESTRUSI
Prodotti realizzati per deformazione plastica nel processo di estrusione a sezione costante predefinita.

PROFILI RIGIDI
Sono tutti quei prodotti estrusi composti da materiali termoplastici che hanno una temperatura di transizione vetrosa al di sotto della temperatura ambiente, quindi tendono a deformarsi permanentemente se sottoposti ad eccessivo allungamento.

PROFILI MORBIDI
Sono tutti quei prodotti estrusi composti da materiali termoplastici che hanno una temperatura di transizione vetrosa al di sopra della temperatura ambiente, quindi hanno un determinato ritorno elastico. Alcuni additivi chiamati plastificanti rendono un materiale termoplastico più flessibile e plasmabile.

ANIME METALLO
Sono prodotti realizzati col processo di co-estrusione aventi al loro interno un anima in metallo

PROFILI TECNICI
Sono prodotti estrusi studiati e ingegnerizzati ad hoc per successivi accoppiamenti e assemblaggi dei clienti.

PROFILI A TAGLIO TERMICO
Sono prodotti estrusi atti a garantire una migliore tenuta nei confronti delle dispersioni termiche e a risolvere il problema del ponte termico nei serramenti accoppiati con l’ alluminio.

PROFILI CURVATI
Sono prodotti estrusi che vengono curvati secondo predefinito raggio di curvatura dettato da un apposito stampo, senza alterarne le caratteristiche.

GIUNTI DI DILATAZIONE TERMICA
Sono prodotti estrusi adottati in edilizia, per risolvere problematiche legate agli effetti indesiderati prodotti dalla naturale dilatazione termica, cui sono sottoposti i materiali, in differenti condizioni climatiche.

LAVORAZIONI IN LINEA
I prodotti estrusi possono essere lavorati direttamente durante la linea di estrusione applicando diverse lavorazioni come il taglio, la foratura, la pellicolatura, la marchiatura e applicazione di textures.

LAVORAZIONI
I prodotti estrusi nella fase di post estrusione, possono subire lavorazioni più o meno complesse quali il taglio, fresatura a CNC, foratura, tranciatura, piegatura, incollaggio e assemblaggi.

TRANCIATURA
Processo di deformazione plastica che consente di ottenere fori o pezzi pieni, di forma anche complessa in tempi brevi.

PIEGATURA
Processo di deformazione plastica con il quale si deforma un determinato profilo applicandogli delle forze.

TAGLIO
Processo di deformazione plastica con il quale si compie una sollecitazione istantanea trasversale che spezza il profilo.

FORATURA
Processo di deformazione plastica con il quale si effettua asportazione di materiale in un volume cilindrico detto foro, attraverso strumenti manuali o strumenti automatici CNC.

MARCHIATURA
Processo serigrafico superficiale con il quale si deposita inchiostro o colore per identificare il prodotto estruso.

APPLICAZIONE PROTETTIVO
Processo di rivestimento superficiale con il quale si deposita una pellicola di rivestimento removibile sul prodotto estruso a protezione di urti e graffi.

SALDATURA
Processo di deformazione plastica con il quale due o più prodotti termoplastici vengono giunti permanentemente fra di loro con e senza materiale di riporto.

FRESATURA
Processo di deformazione plastica con il quale il prodotto termoplastico subisce una lavorazione meccanica a freddo per asportazione, da parte di un utensile che ruota attorno ad un proprio asse su un pezzo in moto di avanzamento.

INCOLLAGGI
Processo di giunzione con il quale due o più prodotti termoplastici vengono collegati fra loro tramite l’azione di collanti depositati superficialmente.

ASSEMBLAGGI
Processo di giunzione con il quale si uniscono più parti (generalmente predisposte) per ottenere un tutt'uno omogeneo e coerente, con una propria identità fisica e funzionale.

ILLUMINOTECNICA
L'illuminotecnica è la disciplina tecnico/scientifica che si occupa dell'illuminazione di spazi ed ambienti, sia interni che esterni, sia sfruttando la luce solare sia la luce artificiale.